6 principi per IDEE PANDEMICHE 1/3

Rileggendo in questi giorni il bellissimo libro dei Pros.ri Heat, mi accorgo di quanto nella loro semplicità, molto americana siano profondi e attuali. E pensate che sulla base del loro Best Book : iDEE FORTI l’Università americana offre un corso specifico per lo sviluppo creativo per la diffusione di IDEE.

IN ITALIA NON SUCCEDERA’ MAI.

(ma accetto volentieri smentite).

Il libro analizza tutta una serie di IDEE che si sono diffuse, come dico io in modo PANDEMICO. Estrapola da questa analisi 6  Principi che si ritrovano in maniera costante nella IDEE che si sono diffuse.

I PRINCIPI PER RENDERE UNA IDEA PANDEMICA SONO:

  1.  SEMPLICE

  2. INASPETTATA

  3. CONCRETA

  4. CREDIBILI

  5. EMOZIONANTI

  6. RACCONTATE

I sei Principi  producono i seguenti effetti:

  1. Comprensibile a tutti

  2. CATTURA L’ATTENZIONE

  3. CAPIRE E RICORDARE

  4. CONCORDABILI

  5. FARSI CARICO

  6. LE STORE SPINGONO ALL’AZIONE

Ecco penso sia il caso di approfondire il tema magari con un paio di post almeno, in modo da stimolare gli start-upper o chi è già un imprenditore a render forte e sempre più la loro IDEA PANDEMICA verso il successo.

1- LA SEMPLICITA’

Quante volte mi arrabbio con i produttori per istruzioni inutilmente complicati e cervollotici. Anche nei negozi mi capita di NON CAPIRE le scritte e allora sai che c’è rinuncio. Per non parlare poi delle comunicazioni aziendali, ma per chi le fanno? tanto per farle? Insomma il primo principio che rende una IDEA FORTE è la SEMPLICITA’. 

Il principale Nemico è :LA MALEDIZIONE DELLA CONOSCENZA.

Questa iattura   impedisce di IMMEDESIMARCI  nella persona che dovrebbe capire e comperare il nostro prodotto e adottarlo, diamo per scontato che tutti sappiano ciò che sappiamo noi. MA NON è MAI COSì. ANZI. Gli altri non sanno ciò che sappiamo noi. 

La maledizione della conoscenza si combatte con la massima umiltà, ricordarsi di come eravamo noi prima di realizzare la nostra idea, il nostro prodotto. Comunicate l’idea o prodotto come se noi stessi non sappiamo nulla dell’IDEA stessa .

Le persone esigono e meritano rispetto allora imponete la MASSIMA SEMPLICITA‘ alla vostra idea, mettetevi nei loro panni. Sia che gestiate un Bar, un Negozio o che siate una start-up di sofisticati programmi. Solo il principio della SEMPLICITà vi permetterà di rafforzare la vostra idea. Mi ricorda molto il Jugaad pensiero sul Meno è più. https://pandemiapolitica.com/category/jugaad/

Allo stesso scopo serve ripassare il post del CLAIM per le imprese. Questo è un modo semplice e diretto per trasmettere al team aziendale i giusti input della nostra Mission. Semplice diretto e facile da ricordare, si spera che sia assimilato in modo da essere condiviso. https://pandemiapolitica.com/category/mantra-claim/

 2- Inaspettate

Aspetto  dolente delle idee è che spesso non si non si fanno notare, non attirano la giusta e dovuta attenzione, per questo occorre che si presentino in modo INASPETTATO. La Sorpresa permette alle idee di attirare l’attenzione, primo necessario passo per poter contagiare pandemicamente. Certo non è sufficiente, ma senza questo primo aspetto non si può pensare di diffondere la nostra idea.

La sorpresa si palesa quando le cose che ci sono davanti NON SONO PREVEDIBILI.

Ogni qualvolta ci colpisce qualche cosa è perché NON RIENTRA negli schemi che abbiamo in testa e che ci permettono di risparmiare energia celebrale. Come se stessimo dormendo quando le cose attorno sono sempre le solite, ma se all’improvviso qualche cosa non torna, ecco che scateniamo il nostro sistema 2 e la sorpresa della novità ci cattura completamente. leggi il post segante http://wp.me/p30IzY-mf

Quindi per sorprendere occorre  rompere gli schemi consolidati e previsti dalle persone. Più ci riusciamo più otteniamo attenzione. Bello l’Ossimoro riportato nel libro PIANIFICARE L’INASPETTATO.

Ovvero fate sempre in modo che le vostre idee siano una SORPRESA PER TUTTI, il prof. Godin direbbe : fate in modo di essere un MUCCA VIOLA, non la classica bianca, nera , marrone, ma VIOLA. Vi girereste a guardare un mucca viola ? ecco questo rende sicuramente una idea o un prodotto attraente e interessante, ma solo per l’inizio, poi occorrerà mantenere l’interesse e l’attrattività nel tempo.

Tre sono gli aspetti su cui possiamo lavorare per rendere inaspettate le nostre idee.

  1. LOTTATE CONTRO L’INTUITO che prevede tutto: cercate in ogni modo di sviare l’intuito delle persone
  2. CURIOSITA’ :  quando le persone avvertono una lacuna nella loro conoscenza, se riempite tale vuoto allora si che l’inaspettato si scatena
  3. COME UN ROMANZO GIALLO: la tipica ragnatela di un romanzo giallo evidenzia l’inaspettato. Esercitate il vostro prodotto ad essere scoperto solo….alla fine come colui che ha compiuto il delitto e l’inaspettato colpirà sicuramente.

 

conclusione : i primi due principi appena esaminati rendono LE IDEE FORTI, in quanto riescono a catturare l’ATTENZIONE DELLE PERSONE. Ecco il primo scopo di ogni IDEA, far si che le persone se ne accorgano. Poi occorreranno altri principi e altre tecniche di Marketing per far MANTENERE L’ATTENZIONE e SPINGERE ALL’AZIONE.

Spero di essere STATO COERENTE con le mie parole, noi Prof. spesso siamo MALEDETTI DALLA CONOSCENZA. Se così fosse per favore ESORCIZZATEMI E DITEMELO: 

 

Un Mantra-CLaim per ogni Mission: l’esempio Robe di Kappa

Un Mantra è una serie di lettere senza senso, tipo il famoso OM buddista, sia si senso compiuto che tentano di far partecipare tutti a unico intento. In genere l’intento è di tipo spirituale, ovvero la condivisione delle stesse emozioni, o intenzioni.

Il Mantra o Claim in Inglese o in senso sminuente Slogan, può essere utile per far passare l’essenza della nostra Mission con le sue tipiche caratteristiche e che deve pervadere tutto l’operato della nostra imprese.

In pratica grazie al Mantra si spera di poter remare tutti nella stessa direzione senza fraintendimenti.

Sembra facile riuscire ad estrapolare un Mantra da una Mission complessa, anche se dovrebbe essere semplice, ma non lo è.

In genere perché neanche la Mission è molto chiara.

 

Tuttavia occorre trovare il modo di ideare e diffondere un Claim che possa aiutare tutte le persone a integrarsi con i valori d’impresa.

Ecco alcuni esempi made in USA:

  • – Authentics athletic performance  ….. NIKE
  • -Fun Family entertainment …….. DISNEY
  • -THINK …… IBM
  • – THINK DIFFERENT …….. beh lo sapete no?

CHIARE SEMPLICI ELOQUENTI.

Insomma scrivere e diffondere il mantra della vostra impresa aiuta e aiuta molto.

Mi  è tornato in mente in questi giorni dopo aver letto una bella intervista a Marco Boglione il patron di BASIC-NET.

Egli ha ideato per ogni Brand posseduto un MANTRA che chiama CLAIM per meglio indirizzare il business e coinvolgere tutte le persone.

Ecco i suoi principali Brand e relativi CLAIM:

  1. Kappa  : PEOPLE ON THE MOVE

  2. – K-way : Let It Rain

  3. Sabelt: The Roda Ahead

  4. – Superga: Italians People Shoes

(Spero di aver trascritto bene) Insomma.

Ogni volta che ha acquisito un Brand, ha realizzato un Mantra-claim che meglio di qualunque discorso potesse essere trasmesso a tutte le persone che ci lavoravano.

E sembra che il metodo abbia funzionato piuttosto bene visti i fatturati.

Chiudo con il CLAIM personale del sig. Boglione: FARE L’ IMPRENDITORE.