I Violini, le Arance, gli Olii e il Marketing Pandemico.

I Violini importati e dipinti dei colori nazionali

Lo sappiamo le lamentele sono lo sport Nazionale. Una lamentala strappa sempre compassione e magari qualche appoggio esterno e politico in modo che si attivi un palliativo per tamponare  momentaneamente il problema, senza però trovare soluzioni efficaci ed efficienti e che facciano da esempio per tutti gli altri casi.

Una breve introduzione  ispirata da alcuni recenti fatti di cronaca che secondo me  sono collegati, almeno dal punto di vista del Marketing Pandemico.

I fatti a cui mi riferiscono sono i seguenti casi nazionali recente balzati in evidenza sui giornali nazionali negli ultimi anni e di continuo riproposti:

  1. Il caso dei violini Bianchi provenienti dall’estero contro i violini di Cremona
  2. Le arance italiane contro quelle dalla Turchia articolo dal corriere dela sera
  3. L’Olio italiano contro Olio straniero. Il caso europeo dell’Olio non Italiano   articolo sul FATTO quotidiano.      e vi consiglio caldamente l’articolo seguente
    Smaschera Bufale 

In tutti e  3 i casi si sono evidenziati di base le stesse problematiche, la produzione di “qualità” presunta dei prodotti italiani rovinata dalla scorrettezza commerciale dei prodotti non italiani che a basso prezzo e a bassa qualità rovina il mercato. MI vien Proprio da Ridere se non ci fosse da piangere.

Subito pronta la richiesta per una  soluzione ILLIBERALE e contro il Mercato, bloccar immediatamente, per legge o almeno alzare di molti i balzelli per la importazione in modo da costringere le persone a comprare a prezzi alti prodotti nostrani ed avvantaggiare i produttori locali in modo surrettizio dato che non sono in grado di farlo da veri imprenditori.

Classica legge proibizionistica e protezionistica che tutti gli economisti LIBERALI sanno essere stupida e che avvantaggia solo alcuni produttori a discapito di  tutti, specie nel lungo periodo.

Vabbè!! sappiamo che l’Italia non è  un paese Liberale, quello che mi preme sottolineare in questo post è il fatto di una mancanza di conoscenza ed  utilizzo delle tecniche di  MARKETING Pandemico per risolver il problema in modo definitivo.

Ricordo sempre che secondo il nostro grande Seth Godin   l’ottimo è pessimo  , ovvero  la

“qualità” in sé

NON DA ‘ ALCUN VANTAGGIO COMMERCIALE

SPECIE SE è UNA QUALITà ATTESA

 CHE NON SORPRENDE

 CHE NON SIA STRAORDINARIA. 

E’ il caso in particolare che riguarda il punto 1, i celebri e ottimi violini di Cremona che devono affrontare la concorrenza di violini provenienti dall’Est a costi inferiori, ma è facilmente estensibili agli altri due e a moltissimi altri tipici problemi italici.

Ora sgomberiamo prima il campo dal fatto DELITTUOSO, il caso in cui i violini romeni arrivano in Italia Bianchi e poi verniciati e spacciati per cremonesi. Questa è truffa e DEVE essere perseguita per legge, compito delle forze armate e dei giudici se riescono a farlo.

Altro invece il caso se i violini Romeni si impongono sul mercato ed erodono, grazie ai loro costi e a loro qualità, il mercato dei violini italiani. Ecco questo è un tipico caso in cui l’appassionato di Marketing Pandemico si inalbera.

Si perché i casi sono 2:

  1. O i violini italiani valgono e valgono molto, allora necessitano di essere valorizzati e far percepire tale valore
  2. O i violini italiani  NON valgono o perlomeno sono quasi uguali a quelli stranieri e allora di cosa stiamo parlando? a parità di prodotto ovvio che il prezzo prevale.

Il primo punto è il caso lampante di mancanza di lungimiranza e soprattutto mancanza di capacità di realizzare un Marketing Operativo e Pandemico ,leggi qui e vedi il video

Mi permetto di offrire alcuni spunti personali chissà magari utili, e chi lo sa se non si mettono in  prova, in modo che  il Violino di Cremona a diventare un BRAND Mondiale. Leggi qui 

Propongo come esempio da “imitare” nei risultati ma non nelle pratiche utilizzate  quanto fatto dai Francesi con lo CHAMPAGNE

 

Hanno dato il NOME di una regione a un VINO FRIZZANTE unico al mondo.

Ecco magari era da fare QUALCOSA di Simile  con il Violino di Cremona, Identificare un NOME, magari anche legato alla terra di provenienza valido anche come Marketing Territoriale, sul quale costruire il BRAND PANDEMICO leggi qui.

Moltissimi i Liutai a Cremona che essendo indigeni possono scriver sul violino la dicitura:

“ fecit in Cremonae”.

Domanda: questa semplice dicitura salva il fatto che il Violino sia un Ottimo violino e di conseguenza possa costare di più in termini di valore? Ma quando mai!!!!

Il Nome è un punto di Partenza, il primo passo per la maratona che si deve percorrere per realizzare un Brand. Tanto più che ormai da anni sembra che il violino di Cremona sia considerato “arcaico” e non più il top mondiale. Ecco una illuminante disamina del problema su un sito di Cremona: Il Vascello di Cremona.

Un consorzio o comitato, che penso esista ma non se che funzioni abbia, avrebbe dovuto oltre a creare il Nome costruire un percorso per la valorizzazione del Brand che prevede una  seria valutazione  SEVERA E RIGOROSA E MANTENGA  gli standard qualitativi. In modo da assegnare solo a quei produttori che fossero  in grado di rispettarli. Un Nome poi necessita di un Logo, dei colori identificativi, ecc. ecc. Così fanno in Francia con lo Champagne dagli anni ’20!!!!!!!

Insomma  intraprendere un percorso di pianificazione di valore del  BRAND con  una seria comunicazione aziendale  (leggi qui) .

NON BASTA CHE UN VIOLINO PROVENGA

DA CREMONA PER FAR SI CHE SIA

DELLA STESSA QUALITà DI UNO STRADIVARI.

Una volta seminato il Brand  poi deve  esser messo in abbinamento al posizionamento Pandemico leggi qui che potesse individuare i target i competitori e dare l’identità del Brand e poi il prezzo, i canali di vendita, insomma il Marketing Pandemico ha sempre due colonne :

Il prodotto Straordinario

e

la Comunicazione Pandemica

LE DUE COLONNE DEL MARKETING PANDEMICO  DEVONO SEMPRE ESSERE IN GRADO DI ESSERE MESSE ALLA PROVA NEL TEMPO. 

Il Marketing solo IL MARKETING PANDEMICO è in grado di poter valorizzare un prodotto stra-ordinario  leggi il nostro libro  e il nostro team chi siamo! leggi qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...