Gli Errori sono i semi che crescendo fanno maturare i frutti del Successo: gli esempi di Gore e Google

 

Settembre si sa  è un po’ un secondo Gennaio dell’anno. Nel senso che è un mese ove si  ricomincia a lavorare dopo le rigeneranti ferie e  si ha voglia  di fare cose nuove, sperimentare nuove idee o progetti. Esattamente lo stesso sentimento che si a Gennaio, inteso com inizio di un nuovo anno e con il passato da dimenticare.  Poi magari la spinta finisce e non si cambia nulla.

Avviene lo stesso in tutte le Imprese ove gli imprenditori sono spesso alle prese con i periodi tipo Settembre o Gennaio. Precedono grandi tempi pieni di idee, che poi non si concretizzano mai-

Sia che siano delle Start-Up all’inizio della loro avventura sia che siano imprese   già presenti sul mercato. In entrambi i casi gli imprenditori e le persone della organizzazione stessa  oppongono molte resistenze al cambiamento preferendo la strada “vecchia” e considerata “sicura a quella “nuova” e considerata “rischiosa”.

Tipica le stupide frasi:

  • Se va tutto bene perché cambiare?
  • Se va tutto male troppo rischioso cambiare!

Si vive spesso sui successi passati e questo è un forte impedimento a considerare nuove innovative e rischiose strade.

  • Che cosa frena il cambiamento?
  • Che cosa c’è alla radice dell’immobilismo aziendale?
  • Che cosa impedisce i Buoni Propositi?
  • Cosa blocca le intenzioni di innovare e cambiare?

La principale ragione sia la

PAURA.

Un sentimento che incute terrore al solo nominarla.

  • Paura di Cambiare e Sbagliare e dover sopportare le critiche che seguiranno
  • Paura di Innovare e fare FLOP con conseguente rovina immagine personale e aziendale
  • Paura di mettersi di nuovo in discussione . Pigrizia.
  • Paura di Fallire e rovinare tutto quanto fatto di buono finora.

Se così fosse allora mi sento in dover di aiutare tutti i miei lettori e me stesso a combatterLA, affrontarLA e considerarLA parte del gioco.  Si perché magari se invece di essere suoi succubi possiamo essere consapevoli che questo è un sentimento necessario a stimolare in noi la forza competitiva che è in ognuno di noi.

GLI ERRORI SONO 

I SEMI DEL SUCCESSO FUTURO

Altro aspetto fondamentale è di considerare il fallimento delle nostre azioni diverso dal fallimento della nostra persona. Un conto sono le cose che facciamo e che possono fallire, un conto noi e la nostra persona che non può considerarsi fallita solo per QUEL PROGETTO, ma implicano tutta una serie diverse di questioni. Approfondiremo meglio in una altro post.

ESEMPI DI IMPRESE CHE VOGLIONO I SEMI DELL’ERRORE PER FAR CRESCERE I SUCCESSI

Vi sono imprese che lo hanno talmente capito da stimolare continuamente i propri dipendenti a sperimentare e fallire allo scopo di trovare i successi futuri.  Sono due aziende agli antipodi ma che penso possano farci riflettere sulla importanza di COMMETTERE ERRORI. Sono

  1. GORE Lmtd: Cultura impresa della Gore
  2. Google

Vediamo insieme le parti più importanti delle due.

GORE 

Ecco in breve la cultura d’impresa della gore:

La nostra cultura
Una cultura unica e non gerarchica che incoraggia lo spirito di innovazione di individui e piccoli team di lavoro.

Per fare ciò adottano un sistema di organizzazione del lavoro  che stimola le persone che lavorano a offrire nuove soluzioni e ricercare nuove opportunità.

Tutto ovviamente parte dalla selezione del personale e dalla massima importanza data alla relazione tra le persone.  Il lavoro si svolge in Team di massimo 150 persone. Numero strtategico che consente, secondo ricerche sociologiche, di avere il massimo contatto possibile tra tutti. Il team leader è scelto da tutti quanti insieme e anche i nuovi assunti vengono approvati da tutti.  In gergo si chiama PEER APPROVAL e  Peer Monitoring, una approvazione che deriva dal coinvolgimento delle persone che lavorano. Si usa molto anche in queste imprese che abbiamo analizzato: il caso Whole Markets e Nordstrom ). Uno della Gore ha detto una

Ogni settimana di lavoro si ha diritto a mezza giornata di svaghi personali. Che si possono anche cumulare. Se per es. per 4 settimane non ne usufuite potete per 2 giorni svagarvi e andare dietro alle vostre idee.

Si calcola che gli insuccessi sono di gran lunga superiori ai progetti di successo, tuttavia questi ultimi una volta scoperti generano utili tali da coprire i costi degli insuccessi. Tutta la cultura aziendale sprona le persone  a non scoraggiarsi di fronte a errori di vario tipo. Anzi. Da anni Gore è una impresa in cima ai desideri delle persone per andare a lavorarci.

Questo modo di lavorare ha permesso loro di aprirsi un mercato IMPENSABILE. Quello delle corde per chitarre.  Con Elixir si sono aperte un mercato immenso di cui ancora oggi sono leader indiscussi.

Importanti poi sono questi principi fondamentali estratti dalla loro Cultura :

“Gli associati aderiscono a quattro princìpi guida fondamentali articolati da Bill Gore:

lealtà reciproca e verso tutti quelli con cui entriamo in contatto libertà di incoraggiare, aiutare e permettere agli altri associati di crescere in relazione a conoscenze, capacità e ambito di responsabilità capacità di definire i propri impegni e mantenerli consultarsi con gli altri associati prima di intraprendere azioni che potrebbero avere u impatto sulla reputazione dell’azienda” 

Cosa Aggiungere di più se non un invito: COPIATE E MIGLIORATE. 

 

GOOGLE

 

 

Beh immagino che sappiate molto più di me su questa azienda. Ma per i miei fini mi interessa approfondire l’aspetto legato ai molti progetti fallimentari che ha realizzato, a fronte dei pochi che invece hanno avuto successo.

Si perché sembra che solo il 15-20% dei nuovi progetti abbiano successo ed il resto sono delle emerite …… c..g..te..  Lo afferma Marissa Mayer vicepresidente di Google ai primi tempi del mitico PageRank.

In Google si sa gli ingegneri che vi lavorano hanno la possibilità di sfruttare il 20% del tempo lavorativo per progetti personali. Un quinto del proprio tempo per ideare propri progetti. Possiamo pensare che questa idea derivi da Gore. Copiata? probabile.

Questo modo di stimolare l’innovazione ha creato ciofeche tipo: Knol, SearchMash (definito il peggior prodotto che Google abbia mai realizzato), Google Wave. E chissà quanti altri.

Ma al contempo grazie a questa organizzazione Google ha sviluppato successi clamorosi tipo: Google Maps, Gmail (all’inizio poi molto ma molto criticata), Blogger.

In effetti questi modi di lavorare sono simili. Entrambi si basano su due pilastri:

  1. le persone sono selezionate e  stimolate a innovare
  2. Tentativi ed errori Continui.

Ecco perché personalmente diffido molto dai piani strategici troppo rigidi. Le regole in azienda meno sono meglio è. Occorre avere il coraggio di lasciare libere le persone di sentirsi creativi e dunque responsabili del futuro dell’impresa.

Certo tutto parte dalla selezione del personale, ma prosegue con il loro coinvolgimento e termina con incentivi chiari e stabiliti e condivisi da tutti per essere creativi.

Io penso che imitare in modo innovativo e personalizzato queste due eccellenze mondiale sia uno degli obiettivi che ci proponiamo con il nostro progetto di ITALIAN BUSINESS DESIGNER. A breve ne leggerete delle belle.

Sono convinto che in ogni realtà aziendale, sia start-up che consolidata, sia innovativa teconologicamente sia basica tipo un panificio o un mobilificio si possano adottare soluzioni organizzative che stimolino a considerare gli errori come semi per i successi futuri e sfruttare le forze delle persone che vi lavorano.

Valgono sempre le leggi degli errori di Palchinsky (cfr post: I 3 errori di Palchinsky:

  1. Provare Nuove Cose

  2. Provarle in un contesto dove si possa sopravvivere al fallimento

  3. FONDAMENTALE : COME Reagire al fallimento.

Errare è umano Perseverare è  LA LEGGE DEL SUCCESSO

 

P.s. Post scritto di fretta e male, lo so. che ci posso fare? Inoltre si basa sul libro di Tim Hartford “Elogio degli Errori”. Bellissimo lo consiglio vivamente.

6 thoughts on “Gli Errori sono i semi che crescendo fanno maturare i frutti del Successo: gli esempi di Gore e Google

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...