L’Insalata in busta una fantastica mucca viola

In questi giorni di EXPO milano dedicata al cibo mi è tornato sotto gli occhi la storia della Earthbound.

Azienda agricola americana creata da due laureati scappati dal loro elegante quartiere di Manhattan per vivere la loro vocazione imprenditoriale all’aria aperta creando prodotti organic e biologici. Entrambi appassionati dei prodotti naturali crearono una azienda nel 1984 circa in quella splendida valle vicino alla città di Carmel.

Come potete vedere un luogo fantastico per produrre una insalata biologicamente sana e apprezzata dai clienti. Solo che loro avevano un solo cliente che distribuiva la loro insalata. E come spesso succede di punto in bianco quel cliente sparì. Nel senso che non ha più acquistato da loro.

La situazione era assai tragica. Campi pieni coltivati ma nessuno che fosse interessato al prodotto.

Messi alle strette ebbero una intuizione. Dato che la loro insalata non trattata e fresca si prestava assai bene a mantenersi nel tempo rispetto alle altre insalate trattate pensarono che forse se si presentassero sul mercato con un prodotto PRONTO PER L’USO, ovvero insalata tagliata, lavata e confezionata forse potevano CREARE IL LORO MERCATO.

Myra la proprietaria e suo marito Drew idearono le buste, anch’esse bio, diedero un nome accattivante e in anni di duro lavoro crearao un vero e proprio nuovo mercato che oggi solo negli Stati Uniti conta un business di oltre 1,5 miliardi di Dollari.

La Earthbound gioca il suo ruolo con i suoi 250 milioni di dollaro di fatturato, leader di prodotti Biologici e controllati, amatissima soprattutto dai giovani, incredibile vero?  Dal loro primo ettaro ora ne coltivano 100 mila.

Potete visitare il loro sito per rendervene conto: http://www.ebfarm.com

il LORO MANTRA CLAIM 

BECAUSE HAPPY IS ORGANIC. ORGANIC IS HAPPY.

LA MISSION

At Earthbound Farm, happy is what defines us. We grow happy people with healthy bodies, nourished by our organic produce. We grow a happy planet by sustainably farming and keeping synthetic chemicals out of the environment. And we’ll continue to grow happy, from our happy place to yours.

Se navigate tra i prodotti offerti noterete una grandissima varietà e inventiva, come la insalata per i party in giardino, insalata Zen, quella che richiama il nostro mediterraneo.

Insomma pur avendo aperto un mercato e da subito aver subito la concorrenza si sono messi a differenziare i prodotti ad ampliare la gamma e la profondità e cosa ancora più importante hanno mantenuto un contatto diretto con i loro clienti, attivando tutti canali comunicativi aziendali: pubblicità, promozione, agenti di vendita nei luoghi di vendita. Insomma hanno creato una filosofia di vita attorno a una semplice e banalissima insalata, il bello poi che molti nomi di insalata richiamano l’Italia, come a dire nel mondo siamo visti come un paese Organic, almeno nel cibo.

Insomma UNA GRANDISSIMA LEZIONE IMPRENDITORIALE CHE SPERO SIA DI SPRONE AI NOSTRI IMPRENDITORI DEL FOOD and WINE.

Non basta solo scrivere BIO et oplà il mercato si apre. Occorre offrire il prodotto desiderato, vedere come reagiscono le persone, cambiare sempre di continuo, e mai soprattutto mai scoraggiarsi.

Pertanto cari amici imprenditori del food cercate di non fossilizzarvi sul vostro prodotto che ormai è assai maturo.  Sperimentate nuovi prodotti che siano delle mucche viola, con coraggio. E cosa non meno importante sappiate Comunicarla in modo accattivante e contagioso. Se vi fossilizzate a dire di continuo che il vostro prodotto è di qualità superiore e perciò si deve vendere, maledicendo chi non vi compra poiché non capisce nulla, beh allora avete poca speranza e  non sapete fare marketing.

Il Marketing è esattamente ciò che hanno realizzato MYra e Drew: creare un mercato e mantenere a lungo la leadership di una nicchia del totale maggiormente profittevole. Il grosso lasciate alle multinazionali che tanto prima o poi falliscono pure loro, statene certi.

In ogni settore esiste un prodotto maturo che magari necessita di essere trasformato in una mucca viola con poco. Non è facile ma io partirei dall’ascolto delle persone e captare i desideri loro e riuscire a esaudirli. Occorre tanta ricerca e coraggio ma sono fondamentali per ogni impresa mucca viola.

P.S. :Molto di questo articolo l’ho tratto dal libro  i dieci volti dell’innovazione di Tom Kelley che consiglio in modo spassionato, o almeno leggete i miei post che ho dedicati a questo libro.  Leggi Qui

 

 

 

 

 

 

3 thoughts on “L’Insalata in busta una fantastica mucca viola

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...