Il negozio pandemico 1/4

 

Il più bel negozio di Libri del MONDO da http://www.zootropio.com

Il negozio è il luogo ove il contagio del nostro Brand si concretizza e dove si può generare la pandemia del nostro prodotto per contatto diretto. Per questo è essenziale approfondire l’argomento anche perché rileggendo i miei post precedenti ho notato che ho dato poca importanza a questo aspetto del Marketing spesso relegato nel finale delle lezione. Infatti nel Pianificare una strategia di marketing in genere si privilegia gli aspetti a monte, magari a ragione, dimenticandosi quanto invece siano fondamentali quelli a valle.

Un po’ come nel calcio  belli gli schemi, il possesso palla ecc. ecc.  ma se poi non si segna….

Ovvero se poi non si vende e non si fa profitto…… C’è poco da stare contenti.

Pertanto dedico  una serie di post  alla fase conclusiva della pianificazione  in particolare a :

  1. il luogo fisico in cui avviene lo scambio:  il negozio
  2. le persone che formiamo e scegliamo per realizzare lo scambio all’interno del negozio.
  3. alcuni esempi illuminanti

1- IL NEGOZIO

Il luogo fisico ,ove ci aspettiamo che arrivino le persone a Comperare i nostri prodotti, è fondamentale che sia in linea con la Mission aziendale. Deve altresì essere luogo ove il contagio virale si realizza per contatto diretto ed esponenziale e   quindi deve anche essere funzionale per operare al meglio lo scambio, in sostanza due sono le principali direttive per realizzare un buon negozio:

  • LUOGO DEL CONTAGIO PER CONTATTO ESPERIENZIALE
  • FUNZIONALE AL CONTATTO E ALL’ACQUISTO

Un negozio deve essere ben IDEATO in modo da

  • favorire la pandemia del Brand
  • DEVE far parlare di se a coloro che lo hanno frequentato e scatenare il passaparola ovvero il BUZZ MARKETING
  • agevola chi deve vendere il prodotto a stuzzicare i desideri delle persone, un incentivo al desiderio.
  • IMPORTANTISSIMO STIMOLARE L’ESPERIENZA SENSORIALE : Utilizzo sinESTETICO dei sensi, ovvero il negozio deve essere pensato per stimolare i 5 SENSI non solo vista , udito e tatto, ma anche il gusto e IMPORTANTISSIMO L’OLFATTO.

Insomma il NEGOZIO è stra-fondamentale.
Invece si osservano in giro negozio veramente squallidi e direi BANALISSIMI, magari con prodotti esposti stra-ordinari, che vengono soffocati dalla banalità del negozio.
Ricordiamoci sempre che l’esperienza è la componente più importante per il contagio, pertanto un negozio che mi permetta di sperimentare il prodotto stra-ordinario risulta assai pandemico (si pensi alle prove assaggio, ma anche alle prove dei device da apple, oppure ai camerini per abbigliamento, direi questi in gemere assai scomodi).
Sperimentare un prodotto significa in particolare coinvolgere la persone con i suoi 5 SENSI, tanto più si riesce a coinvolgere la persona in TOTO tanto più l’esperienza risulta essere UNICA.
Pertanto occorre Ideare colori, Suoni, odori, sensazioni tattili e prove d’assaggio stimolanti positivamente.
A volte mi chiedo se gli imprenditori siano mai stati clienti dei propri negozi. Specie i negozi italiani in molti settori sono scomodi, puzzolenti, con colori e luci squallidi e soprattutto poco funzionali e a volte se chiudi gli occhi e li riapri non sai in quale negozio ti trovi essendo tutti IDENTICI agli altri.

Occorre riuscire a caratterizzare il NEGOZIO in modo tale che entrare dentro sia una ESPERIENZA in LINEA CON LA MISSION AZIENDALE.

Inutile ricordare l’importanza del negozio per imprese tipo:

  • IKEA
  • APPLE
  • OBI (non male pr il bricolage, ma non eccezionale sembra pensato come garage)
  • STARBUCKS
  • MUJI

Affidarsi a un talentuoso e giovane Interior design, magari di quelli ai quali ho insegnato un minimo di marketing sarebbe l’ideale. Istruito ovviamente sulla Mission del Brand e sui valori e i desideri che il Negozio intende scatenare dovrebbe riuscire a tradurre in esperienza sensoriale la vendita del PRODOTTO MUCCA VIOLA.
Il Negozio lo si deve concepire come un luogo di massima INFEZIONE ove chi entra non può uscirne senza essere contagiato. Gli anticorpi e le resistenze delle persone devono crollare sotto i colpi della MUCCA VIOLA , una esperienza positiva in un negozio unico lo si racconta al mondo intero.
Come credete che sia esploso IKEA, con la pubblicità?
Il prossimo Post lo dedicheremo alla formazione delle Persone che lavorano nel negozio.

10 thoughts on “Il negozio pandemico 1/4

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...