A 48 anni si può fare impresa: il re dei noodles

 

 

 

Voglio chiudere l’anno con un post speciale pieno di speranza. Si perché il prossimo anno sarà il mio quarantottesimo anno di vita ed il caso di cui voglio parlare riguarda proprio una persona speciale che a quell’età realizzò un prodotto stra-ordinario che ad oggi è uno dei cibi più mangiati al mondo.

Si chiama Momofuku Ando e nel 1958 all’età di 48 anni dopo innumerevoli lavori, un fallimento e alcuni giorni di carcere per evasione fiscale,  riuscì a realizzare con molta fatica ed abnegazione quello che lo ha reso immortale. Inventò il modo di Cuocere il  Ramen, o noodles (una sorta di spaghetti sottili amatissimi all’Est e da poco anche in italia) in pochi minuti e molto ma molto saporiti.

Il procedimento che ha escogitato era quello di realizzarli e insaporirli e poi  friggerli  con un olio di sua invenzione, in modo che si formassero piccoli fori. Una volta raffreddati bastava poi immergerli in acqua calda per poterl gustare nel pieno del loro sapore.  L’idea gli era venuta proprio osservando le fila che si creavano di fronte ai deschetti giapponesi. E disse:

““I happened to pass this area and saw a line 20, 30 meters long in front of a dimly lit stall from which clouds of steam were steadily rising,” he wrote. “People dressed in shabby clothes shivered in the cold while waiting for their turn. The person who was with me said they were lined up for a bowl of ramen.”I realized that people were willing to wait patiently just for a bowl of ramen,”

(per i riferimenti articoli.

  1.  http://www.nytimes.com/2007/01/09/business/worldbusiness/09ando.html?_r=0
  2. http://www.economist.com/node/8548461 )

Riuscì non solo a rendere facile e veloce la preparazione dei noodles, ma capì anche che era importantissimo dare loro un grande e gradevole sapore ed inventò il modo di far assorbire il sapore agli spaghetti. Il primo sapore che immise sul mercato era quello al pollo, poiché il pollo è l’unico animale che non viene proibita da nessuna religione.

Quando andò sul mercato furono derisi da molti, specie chi produceva pasta fresca, che costa un sesto, si un sesto meno, e pensavano che non avrebbe mai preso piede, invece non solo prese piede,. Il primo anno ne vendette oltre 13 mila pack di noodel con il cellophane e  si scatenò anche la concorrenza a decretare il successo, otre una dozzina di tentativi di imitazione dopo solo un anno di attività. Ma il successo fu inarrestabile.

Aveva da una decina d’anni una piccola azienda che trasformo subito per produrre i TOP RAMEN. Ed in poco tempo divenne il Re del Ramen tanto che la sua invenzione è considerata dai giapponesi la più importante del secolo scorso. Oggi la NISSIN produce nel mondo oltre 45 miliardi di pacchetti per Noodles in oltre 20 gusti.  E…. ripeto, iniziò tutto a 48 anni.

Vi consiglio la sua biografia uscita nel 2002 che è molto piaciuta in USA: “the story of the invention of instant ramen my resume”

Il suo motto divenne:

La pace verrà quando le persone hanno cibo .
Mangiare saggiamente migliorerà la bellezza e la salute .
La creazione di cibo sarà servire la società .

Io spero che sia una storia che possa ispirare tanti “anzianotti ” come me in modo da contribuire al bene di tutti facendo impresa e non chiacchiere, quelle lasciamole ai guerrafondai.

Sarebbe interessante naturalmente scoprire anche il modo con il quale il prodotto si sia diffuso, ma la frase del fondatore su cosa lo abbia ispirato lascia supporre che il desiderio di poter mangiar rapidamente e facilmente un piatto di noodle BUONO, era molto alta.

Ma non è che c’erano in giro persone che si chiedevano: ” SPERIAMO CHE QUALCUNO INVENTI UN MODO PIU’ VELOCE”.

Insomma il desiderio c’era ma nascosto e solo e solamente il sig. Momofuku a 48 anni, ebbe l’intuizione, sulla base di quello che vedeva, giusta.

NON dimentichiamo però che il prodotto era anche molto BUONO, importantissimo. Se fosse stato solo veloce e poco appetibile, sono stra-sicuro che non avrebbe  avuto modo di imporsi.

Con questo post vi auguro un buon fine anno e uno splendido inizio d’anno nuovo che possiate essere ispirati a fare IMPRESA come il compianto Momofuku!.

Annunci

2 thoughts on “A 48 anni si può fare impresa: il re dei noodles

  1. ricevo su Linkedin questa bellissima Mail
    e la inserisco qui di seguito.
    LEGGETE IL LINK ALLEGATO.Paolo Lombardi
    Paolo
    Paolo Lombardi
    Owner, Naxospharma; Co-owner & CSO, AESIS Therapeutics

    Perché no? io sono rimasto senza lavoro nel 1996 (51 anni), ho fatto del piccolo cabotaggio consulenziale sino al 2003, quando ho poi deciso di fondare la mia impresa a 58 anni.
    Mi diverto, riesco ad dare lavoro qualificato ai giovani, e sono anche più innovativo di altre aziende del settore.
    https://dl.dropboxusercontent.com/u/37415068/Rass_Stampa.pdf
    Consiglia Rispondi in privato Contrassegna come inappropriato 1 giorno fa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...