Marketing Territoriale, questo sconosciuto

 

E’ arrivata la primavera e tra qualche giorno scatterà l’ora delle prime partenze, dovute  ai tanti ponti che si accavallano da Pasqua in poi.  Infatti la domenica della Resurrezione di Cristo capita il 20 aprile, poi segue il 25 aprile infine il primo maggio, queste ultime due date rispettivamente di venerdì e di giovedì. Dunque il calendario offre variegate soluzioni per una vacanza importante.

Si moltiplicano le offerte, tutte le località si fanno belle, molte sono partite in anticipo a proporre itinerari, soluzioni di pernottamento,  feste, sagre ecc. ecc.

Le varie istituzioni si sono prodigate con i nostri soldi ad aiutare la promozione o la pubblicità dei rispettivi territori.

Peccato però che al solito, si è fatta comunicazione,

ma

non MARKETING, 

tanto meno PANDEMICO. 

Mi spiego. 

Un conto è approntare un sito, una pagina di giornale, una pubblicità, che comunica a vario titolo qualche prodotto, nella fattispecie turistico.

Altra cosa è realizzare un PRODOTTO STRA-ORDINARIO, come una mucca viola, che scateni il passaparola e infetti come un VIRUS.

Per fare questo occorre lavorare di creatività, stimolare il desiderio delle persone, non certo ripetere clichè banali come : il posto più bello, più fico, più in.. , più qualitativo, il mare più blu, il cielo più azzurro, la calma più…

Se io visito in un posto italiano, questi aspetti li dò per scontati, non posso parlarne, sono di per sè ottime cose, ma SCONTATE.

Se invece io VIVO una esperienza UNICA, come non mai, allora si che ne parlo. Qualche cosa che sia oltre l’ordinario.

LA QUALITA’ QUASI SEMPRE è ORDINARIA. 

Si sa che in ITALIA, si mangia bene, pertanto se un tedesco fa un viaggio in Italia, torna in Germania, non si mette a raccontare ciò che già si sa tipo: ” Wundebar, ich habe gut gegessen” (magnifico, come ho mangiato bene in Italia).  Poichè l’interlocutore lo darebbe per scontato.  Invece racconterebbe si diffonderebbe l’evento Stra-ordinario che ha vissuto,  che potrebbe essere anche essere il cibo, ma deve essere oltre il classico clichè  del cibo italico.

Sono un consulente, non saprei ora su due piedi esattamente cosa offrire di stra-ordinario, ogni località deve però iniziare e pensare in chiave di MARKETING PANDEMICO, non solo ed esclusivamente di comunicazione aziendale.

Infine permettemi di dire che i nostri alberghi FANNO LETTERALMENTE SCHIFO. Senza giri di Parole. Sono veramente ma veramente brutti, non valgono la pena di una notte. Si lo so, generalizzo, esistono alcune chicche, ma sono troppo poche.

Un serio Marketing Pandemico  deve prevedere una seria presa di posizione nei confronti degli alberghi e dei rispettivi albergatori. La distribuzione delle stelle è SCANDALOSA.

Inutile poi prendersela con Tripadvisor o Booking, i giudizi negativi sono sempre i più letti, evidentemente da tutti ma non dagli assessori vari, i quali si fanno belli con i nostri soldini.

 

Ecco sotto un esempio tipico. si reclamizza il brodetto da mangiare a recanati, e dove sta la novità? perchè non si mangia lungo tutta la costa marchigiana e abruzzese? e il caciucco del tirreno?

Ma che senso ha? Dove sta lo straordinario nel mangiare il brodetto a RECANATI?

Bah, Io proprio non lo so!!
Io promuovevo uno dei migliori locali di porto recanati che offre del gelato mitico riconosciuto come uno dei migliori d’italia, per non parlare della  vita notturna che scorre lungo le strade in quella località.

Ma chissenefrega del brodetto, ops scusate del caciucco!!!

 

Annunci

2 thoughts on “Marketing Territoriale, questo sconosciuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...