Un esempio di come l’OTTIMO è PESSIMO

apparecchio per aereosolterapia

Abbiamo acquistato per il nostro piccolo cucciolo di 18 mesi, questo apparecchio di Aerosolterapia. Lo abbiamo usato si e no 15 volte un paio di mese fa, poi di questi tempi  lo dovevamo ri-usare. Non funzionava più!! Mi reco con garanzia in negozio, premesso che sto affare costa 75 Euro ed è considerato il migliore della sua categoria … famigliare.

il Beccuccio manca, apparecchio va bene, occorrono altri 22 euro, un terzo quasi dell’intera macchina per un picco affare rosa da inserire all’interno dove si mette il liquido.

IMG_3877 IMG_3876

La commessa sorridente mi ribadisce che a tutti i clienti prega di non perdere sto affare senno sono  dolori.

Io ho pensato invece subito una cosa molto semplice: LADRI, LADRI LADRI.

Che cavolo ci voleva metterne due dentro, e magari farmi pagare 79 euro, anziche aspettare di perderlo e latrocinare 22 euro.

PER NON PARLARE POI DEL PRESUNTO DESIGN DELL’OGGETTO.

IMG_3879 apparecchio per aereosolterapiaIl

il presunto DESIGN è non solo inesistente., è scomodo, con una leva di scarsissima plastica posta sotto, si proprio sotto, che difficilmente risulta pratica.

La custodia  è pensata male, non permette ordine ma solo confusione con tutti i supporti. Non dite almeno che è pensato in Italia sembra proprio CINESE, con tutto il rispetto della CINA.

Rumoroso e pochissimo pratico e il packaging, che in questo caso serve in quanto viene riposto si rovina molto facilmente. Non parliamo poi di cosa hanno scritto sopra la scatola.

IMG_3880

E il  libretto delle  istruzioni? . MA CHI LO HA SCRITTO? Possibile non si poteva semplificare e renderlo facile facile.

Insomma il classico oggetto che richiama alla mente un classico motto di Seth Godin:

L’OTTIMO E’ PESSIMO!!!

Ovvero non è la qualità che fa la differenza ma tutte le situazioni che mi sorprendono in modo molto positivo e scatenano il mio brusio. In questo caso manca proprio di tutto, dal servizio, al design, alla facilità d’uso, alla cortesia.

Un oggetto pensato male, realizzato peggio, con la fregatura pronta dietro l’angolo, pezzi di ricambio costosissimi.

Ultima chicca, mi sono recato sul sito dell’oggetto, c’ un numero servizio clienti con….. i costi per telefonare!!! NON CI VOLEVO CREDERE???

Non consiglio assolutamente questo pessimo prodotto, e all’azienda spero possano capire l’importanza di provare sti oggetti e non lasciarli in balia di ingegneri e manovali. Chiamate un marketing man con prole, magari, e anche un buon design con ottimi voti, oppure marcatelo di altra nazione, non merita di essere chiamato made in italy.

Annunci

6 thoughts on “Un esempio di come l’OTTIMO è PESSIMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...